VINSANTO DOC

Proprio come una volta…raccogliendo a mano uve di Malvasia e Trebbiano del Chianti, lasciandole poi appassire per mesi sui “cannicci” stesi nell’antica vinsantaia, il nettare viene raccolto pigiando le uve con un piccolo torchio manuale. La piccola quantità di mosto che se ne ricava viene messoa nei caratelli che, sigillati con cemento, sostano minimo di sette anni sotto le tegole della stessa vinsantaia.

Alla sboccatura dei caratelli ci aspettano sempre straordinarie sorprese: un vino dal colore ambrato e brillante con un profumo che ricorda fiori e frutta appassiti, in un vero susseguirsi di sensazioni e emozioni dolci e morbide; al gusto presenta un ottimo equilibrio fra acidità, residuo zuccherino e asciuttezza.

Ottimo sul dessert, si accompagna con successo anche a formaggi stagionati o erborinati .

vin_santo_Tenuta_il_Corno-removebg-preview